Eritema da pannolino: precauzioni e rimedi della nonna

pannolini lavabili brescia

Eritema da pannolino: gli 8 rimedi della nonna

Quando nasce un bambino nasce anche una mamma, e uno dei primissimi problemi da mamma che ho dovuto affrontare è stato…il temuto eritema da pannolino! Già prima che nascano i nostri cuccioli, nonne zie, amiche e i mass media t’insinuano il terrore dell’eritema… poi ti accingi a cambiare i primi pannolini…e tac! Eccolo lì…il sederino rosso fuoco!

Perché uno dei principali problemi che insorgono quando si parla di pannolini è la dermatite, anche chiamata eritema da pannolino. Quando la pelle dell’area genitale e del sederino del nostro piccolo, normalmente coperta dal pannolino, è irritata e infiammata possiamo parlare di eritema da pannolino. È un problema molto comune e diffuso, soprattutto da quando i bambini iniziano a stare seduti: vediamo che il nostro bimbo non sta bene, che soffre ma spesso purtroppo non sappiamo come gestire il problema e allora inizia la nostra ricerca disperata del “rimedio perfetto e immediato”. Chiamiamo in nostro aiuto le nonne, le pediatre, Google, l’amica della cugina della vicina di casa e chi più ne ha più ne metta, del rimedio perfetto e immediato nessuna traccia. Questo fenomeno non va assolutamente trascurato ma ricordiamoci che con alcune piccole regole base lo possiamo prevenire.

 

Come affrontare l’eritema da pannolino? Ecco i rimedi pratici da mettere in atto:

1- I cambi pannolino non sono mai troppi.

Questa è una regola base e molto semplice per evitare l’eritema da pannolino: tra un cambio e l’altro di pannolino non lasciamo passare troppo tempo e quando il sederino è sporco procediamo con il cambio del pannolino, a prescindere della tenuta massima sponsorizzata dalle principali case produttrici di pannolini. Più tempo un pannolino rimane, più si crea un effetto “cappa” che scalda la zona e porta ad arrossamenti e infiammazioni più facili. Il pannolino è sempre bene cambiarlo tra le due o le tre ore al massimo e invece quando è sporco cambiamolo immediatamente, non appena ce ne accorgiamo. Pannolini usa e getta e pannolini lavabili hanno quindi la stessa tempistica di cambio, con la grande differenza che il lavabile è sempre la scelta più traspirante e fresca.

2-Fare attenzione ai lavaggi che aumentano l’eritema da pannolino.

Come consigliano anche molte strutture ospedaliere, lavare il sedere del bambino è fondamentale ma l’acqua è sufficiente in caso di sola pipì, perché ricorrere alle salviettine, soprattutto quando contengono agenti profumanti o addirittura alcol che irriterà ulteriormente la pelle.

3-Pannolino usa e getta e sale la temperatura.

Con l’utilizzo del pannolino usa e getta si ha un aumento della temperatura di uno/ due punti e cresce la possibilità per i nostri piccoli di sviluppare l’eritema. Inoltre questa condizione può portare anche ad altri peggiori rischi, sia per i maschietti che per le femminucce. I pannolini di stoffa invece, grazie alla loro composizione in tessuto, rendono l’ambiente più fresco, traspirante e meno dannoso.

4-Crema contro la dermatite da pannolino, questa sconosciuta.

Dagli anni ’70 in poi, con la diffusione di massa del pannolino usa e getta si è registrato anche un aumento di casi di eritemi e una delle prime soluzioni alle quali si faceva, e si fa tutt’oggi, è il ricorso alla crema. Ad ogni cambio il bambino viene disinfettato e incremato ma queste due azioni compiute insieme potrebbero essere troppo aggressive per la pelle del bambino. Non dimentichiamo che la pelle dei nostri piccoli è molto delicata e deve stare il meno possibile a contatto con agenti chimici, come quelli contenuti nella maggior parte delle creme.

5-Se crema dev’esser meglio naturale.

Come riporta Greenme ci sono ingredienti naturali che possono alleviare la dermatite da pannolino e venire in nostro soccorso qualora ci trovassimo a dover affrontare la dermatite da pannolino. Possiamo provare con un’emulsione fatta con 1/3 di olio extra vergine di oliva e 2/3 di acqua. Quando dobbiamo utilizzare la crema è sempre meglio utilizzare una velina raccogli feci che blocca la parte oleosa della crema, impedendole di essere assorbita dal pannolino lavabile ed evitando un effetto cerato.

6-W il bagnetto.

Greenme ci suggerisce anche di provare anche con un bagnetto emolliente e rilassante: basterà aggiungere all’acqua 1 goccia di olio di lavanda o camomilla, 1 cucchiaio di olio di mandole dolci, 2 di miele e 1 tazza di latte di riso. Anche la farina di avena è perfetta quando il bimbo è irritato e infastidito.

7-Pannolini lavabili ed eritema…la scelta del tessuto giusto è fondamentale.

I nostri bambini e le loro pelli sono molto diverse, alcuni di loro infatti preferiscono il contatto con una superficie asciutta, simile all’effetto dei pannolini usa e getta. È possibile ricreare questo effetto anche con i pannolini lavabili: per loro andrà benissimo un tessuto tecnico come il micropile, in grado di garantire questo effetto. Altri bambini invece preferiscono i tessuti naturali, più freschi, come il bambù e il cotone. Innanzitutto quindi è fondamentale saper scegliere il tessuto più adatto al vostro bambino. I Culla di Teby contengono già entrambi i tessuti e non c’è bisogno di un doppio acquisto per scegliere quello che più fa per il vostro piccolo.

8-Lavare si ma consapevolmente.

È di fondamentale importanza saper scegliere i prodotti con i quali laviamo il bucato dei nostri bimbi ed i pannolini lavabili: eliminate l’ammorbidente, i saponi disinfettanti e cercate di utilizzare la forza dell’acqua e il calore della lavatrice, con dei lavaggi lunghi e con più movimenti. Queste precauzioni eviteranno di immettere nei tessuti agenti chimici in eccesso. Diminuite anche la quantità di sapone, non dovete trovare residui nel cestello e il bucato non dovrà odorare troppo di sapone. Non dimentichiamoci che il nasino dei nostri bambini è ipersensibile, delicato e potrebbe rispondere male se dovesse percepire una profumazione eccessiva.

Tutte queste indicazioni naturalmente sono adatte se al rossore e all’irritazione del sedere dei nostri piccoli non si legano altre complicazioni. Se l’eritema non accenna e scomparire è sempre necessario consultare il pediatra, che indagherà a fondo le cause del problema.

Se tra questi consigli non trovate il rimedio naturale all’eritema da pannolino che avete scoperto e che fa tornare rosea la pelle del vostro cucciolo… scriveteci! Saremo felici di poterlo condividere con altre mamme 🙂

 

Share this post
  , , ,


Utilizziamo i cookie per il funzionamento di questo sito e per migliorarne l'uso.Tutti i dettagli di cosa sono i cookie, perché li usiamo e come è possibile gestirli si possono trovare leggendo il nostro documento privacy. Si fa gentilmente notare che continuando ad utilizzare questo sito, navigando o scorrendo la pagina, si acconsente all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Informativa sul trattamento dei dati personali Art. 13 Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio Europeo Steinmann & Co sas, con sede legale in Camparada (MB), via Cappelletta 46, Partita IVA n. 07472630966 (di seguito la “Società” o il “Titolare”), titolare del trattamento dei dati personali, fornisce qui di seguito l’informativa privacy ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito “GDPR”), agli interessati (di seguito gli “Interessati”). La Società, in qualità di titolare del trattamento si impegna a tutelare la riservatezza e i diritti dell’Interessato e, secondo i principi dettati dalle norme citate, il trattamento dei dati forniti sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza. 1. FINALITA’ DEL TRATTAMENTO I dati personali degli Interessati saranno trattati dalla Società per le seguenti finalità di trattamento: A) svolgere tutte le attività amministrative, contabili e fiscali correlate alla finalità di vendita di prodotti richiesti espressamente dagli interessati che precede nonché rispettare le disposizioni di leggi e regolamenti, nazionali ed esteri, oppure eseguire un ordine dell’autorità giudiziaria o di altre autorità alle quali il Titolare è soggetto; B) esercitare i diritti del Titolare con particolare riferimento a quello di difesa in giudizio. I dati personali che sono necessari per il perseguimento delle finalità di trattamento descritte alle lettere a) e b) sono tutti quelli indicati all’interno del modulo di registrazione. d) svolgere attività di marketing di vario tipo, inclusa la promozione di prodotti, servizi, distribuzione di materiale a carattere informativo, pubblicitario e promozionale, eventi, invio di newsletter e pubblicazioni; e) svolgere analisi – attraverso un processo automatizzato – volte a determinare il profilo dell’Interessato per adeguare le attività di marketing alle esigenze dell’Interessato; Il conferimento dei dati per le finalità di cui alle lettere a) b) e c) è facoltativo, tuttavia, il mancato conferimento dei dati e/o l’eventuale espresso rifiuto al trattamento comporterà l'impossibilità per il Titolare di dare seguito ai servizi richiesti. Il trattamento è lecito in quanto effettuato per l’adempimento di obblighi precontrattuali e contrattuali, il rispetto di disposizioni di leggi e regolamenti e l’esercizio dei diritti del Titolare. Il conferimento dei dati per le finalità di cui alle lettere d) e e) è facoltativo, tuttavia, un eventuale rifiuto a conferirli determinerà esclusivamente l’impossibilità per il Titolare di porre in essere le attività ivi indicate. L’Interessato potrà inoltre revocare il proprio consenso in qualsiasi momento, con la stessa facilità con la quale lo ha conferito. 2. MODALITA’ DEL TRATTAMENTO II trattamento dei dati è effettuato in modalità elettronica e/o cartacea, mediante registrazione, elaborazione, archiviazione e trasmissione dei dati, anche con ausilio di strumenti informatici. Gli strumenti e i supporti utilizzati nell’ambito dello svolgimento delle attività di trattamento sono idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati. Nello svolgimento delle attività di trattamento, la Società si impegna a: • assicurare l’esattezza e l’aggiornamento dei dati trattati, e recepire prontamente eventuali rettifiche e/o integrazioni richieste dall’Interessato; • adottare misure di sicurezza idonee a garantire un’adeguata protezione dei dati, in considerazione dei potenziali impatti che il trattamento comporta sui diritti e le libertà fondamentali dell’Interessato; • notificare all’Interessato, nei tempi e nelle casistiche previste dalla normativa cogente, eventuali violazioni dei dati personali; • garantire la conformità delle operazioni di trattamento alle applicabili disposizioni di legge. 3. COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI Ferme restando le comunicazioni eseguite in adempimento di obblighi di legge, i dati personali dell’Interessato potranno essere conosciuti, oltre che dal Titolare, da: · dipendenti e collaboratori del Titolare in qualità di addetti autorizzati al trattamento dei dati (“Incaricati”); · consulenti amministrativo/contabili; · autorità in genere, amministrazioni, enti e organismi pubblici, sia nazionali che esteri; · i dati non verranno ceduti a società terze esclusivamente per le finalità sopra elencate secondo gli eventuali consensi prestati dall’Interessato. I dati personali non sono soggetti a diffusione. 4. TRASFERIMENTI ALL’ESTERO I dati personali verranno archiviati ed elaborati all’interno dell'Unione europea. In caso di eventuali trattamenti di dati personali al di fuori dell’Unione Europea gli stessi avverranno unicamente previa adozione di adeguate garanzie, come previsto dalla normativa cogente. 5. POLITICA IN MATERIA DI CONSERVAZIONE DEI DATI La Società conserva nei propri sistemi i dati personali in una forma che consenta l’identificazione degli interessati secondo i seguenti criteri: · per un arco di tempo non superiore al conseguimento delle finalità per le quali sono trattate, qualora non diversamente previsto da obblighi normativi o contrattuali; · per ottemperare a specifici obblighi normativi o contrattuali; · qualora applicabile e legittimo, fino ad eventuale richiesta di cancellazione da parte dell’interessato. 6. DIRITTI DELL’INTERESSATO L’Interessato può far valere i propri diritti, riconosciuti dalla normativa cogente e in particolare dagli artt. da 15 a 22 del GDPR, quali: · Diritto di accesso: diritto di ottenere dal Titolare la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali e, in tal caso, di ottenere l’accesso ai dati personali e a ulteriori informazioni su origine, finalità, categorie di dati trattati, destinatari di comunicazione e/o trasferimento dei dati, ecc. · Diritto di rettifica: diritto di ottenere dal Titolare la rettifica dei dati personali inesatti senza ingiustificato ritardo, nonché l’integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa. · Diritto alla cancellazione: diritto di ottenere dal Titolare la cancellazione dei dati personali senza ingiustificato ritardo nel caso in cui: · i dati personali non siano più necessari rispetto alle finalità del trattamento; · il consenso su cui si basa il trattamento sia stato revocato e non sussista altro fondamento giuridico per il trattamento; · i dati personali siano stati trattati illecitamente; · i dati personali debbano essere cancellati per adempiere un obbligo legale. · Diritto di opposizione al trattamento: diritto di opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati personali che hanno come base giuridica un interesse legittimo del Titolare. · Diritto di limitazione di trattamento: diritto di ottenere dal Titolare la limitazione del trattamento, nei casi in cui sia contestata l’esattezza dei dati personali (per il periodo necessario al Titolare per verificare l’esattezza di tali dati personali), se il trattamento è illecito e l’Interessato si è opposto al trattamento, se i dati personali sono necessari all’Interessato per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria, se a seguito dell’opposizione al trattamento l’Interessato è in attesa della verifica circa la prevalenza o meno del legittimo interesse del Titolare. · Diritto di non essere sottoposto a decisioni automatizzate: diritto di ottenere dal Titolare di non essere sottoposto a decisioni basate unicamente sul trattamento automatizzato, inclusa la profilazione, che producano effetti giuridici che riguardino l’Interessato o che incidano significativamente sulla sua persona, salvo che tali decisioni siano necessarie per la conclusione o l’esecuzione di un contratto o si basino sul consenso prestato dall’Interessato. · Diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo: fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo o giurisdizionale, l'Interessato che ritenga che il trattamento che lo riguarda violi il GDPR ha il diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo. Al fine dell’esercizio dei diritti previsti dal GDPR, l’Interessato potrà: (i) inoltrare le sue richieste al Titolare, collegandosi al https://teby.it/contatti/ o contattando il Servizio Consumatori al numero 3203433606 (Lun.-Ven. dalle 9.30 alle 15.30); (ii) o in alternativa contattare il Titolare al seguente indirizzo: Steinmann & Co sas Via Cappelletta 46 20857 Camparada (MB) indicando nell’oggetto “Privacy”.

Chiudi