Come salvare le api con il progetto Teby Bee My World che è dedicato alla salvaguardia delle api e alla sensibilizzazione al tema della perdita di biodiversità e alla salvaguardia degli insetti impollinatori.

Siamo come piccole api operaie. Se impariamo ad immaginarci tutti uniti come una colonia di api, ogni nostro piccolo gesto conterà!

Il 70% della produzione agricola dipende dagli insetti impollinatori, come api, bombi e farfalle. Molti frutti e molte verdure sono sulla nostra tavola grazie a loro. Oggi la loro sopravvivenza è minacciata a causa dell’inquinamento e dei cambiamenti climatici!

Per questo abbiamo deciso che una parte dei ricavi che arrivano dalla vendita sul nostro shop teby.it andrà a sostenere degli apicoltori che stanno cercando di studiare come salvare le api, facendo un’apicoltura sostenibile, biologica ed etica.

 Con il tuo acquisto ci aiuterai a sostenere gli apicoltori e questa piccola ma importante opera di divulgazione. Speriamo di sensibilizzare sempre più persone ed insegnare piccoli ma fondamentali gesti per salvare le api e tutto il nostro ecosistema.

Cosa possiamo fare per salvare le api?

Sicuramente adottare semplicemente un alveare non è sufficiente per salvare le api ma bisogna invece adottare più strategie coordinate che possono realmente aiutare a preservare l’ambiente in cui vivono le api.

Come salvare le api: azioni semplici e concrete

1) Pianta dei fiori che piacciono alle api

Come salvare le api se avete un giardino, un terrazzo un balcone o anche semplicemente un davanzale fiorito? Piantando fiori ed erbe aromatiche amiche delle api.

come salvare le api piantando fiori

 

In questa immagine vedi quali sono i fiori che hanno un indice nettarifero maggiore…  in parole povere che sono più golosi per le api.

Come vedi ci sono delle piccole piante che possono essere molto utili anche in cucina per rendere i tuoi piatti davvero deliziosi.

Grazie a Greenpeace che ha stilato la lista dei fiori amici delle api.

A Londra e in altre città del nord, sono stati creati dei veri e propri corridoi per le api , fatti da zone piantumate che corrono dentro la città, per garantire cibo agli insetti impollinatori.

 

2) Non solo fiori ma anche piante!

Come salvare le api se hai un giardino? Non limitarti a piantare dei fiori ma pianta degli alberi, grazie alla grande chioma e alla grandissima quantità di fiori che possono fare, creano un vero e proprio banchetto di nozze per le api affamate. Inoltre gli alberi creano un habitat perfetto per le api, danno riparo cibo e resina per poter fare gli alveari … E non dimentichiamoci che gli alberi sono anche amici nostri mangiando CO2 e regalandoci ossigeno.

3) Non usare pesticidi chimici

Per curare il tuo orto il tuo giardino o semplicemente le piante che hai sul balcone ci sono tantissimi prodotti validi e naturali che sostituiscono i prodotti di sintesi.  Noi abbiamo provato ad esempio il macerato d’ortica come antiparassitario e fertilizzante. Davvero efficace!

4) Lascia l’erba alta

come salvare le api con l’erba alta

Lascia che in una parte del tuo giardino cresca l’erba alta, vedrai che spunteranno tanti fiori di campo. Questi sono i primi nutrimenti delle api… molto spesso ciò che è più semplice e la soluzione perfetta per la natura.

E se il tuo prato fa fatica a produrre fiori… prova le bombe di semi! Puoi anche disseminarle nei prati in campagna 😉

 


Acquista miele locale e bio

Come salvare le api partendo dai tuoi acquisti? Acquistando miele biologico e garantendo così, che le coltivazioni che stanno intorno all’apiario siano prive di prodotti chimici e inquinanti per fare crescere le piantagioni.  Forse questo è un po’ difficile per chi vive nelle grandi città ma le soluzioni ci sono sempre, come quella che vi proponiamo qui sotto…

come salvare le api miele biologico
La nostra prima fornitura di miele

Adotta un alveare

Adottando un alveare che sia il più vicino possibile a te aiuti sicuramente le api ma anche l’apicoltore è tutto il territorio che sta intorno.  Per questo è importante scegliere apicoltori biologici o che comunque seguono degli alti criteri di ecosostenibilità.  Ricordiamoci che i piccoli apicoltori magari non riescono ad avere le certificazioni biologiche…  ma basterà fare una bella chiacchierata con loro e capire quanto a loro sta a cuore per davvero il nostro ambiente.

 Acquista frutta e verdura locale e se possibile Bio

salvare le api terre di luceIl primo consiglio che mi diede la pediatra per lo svezzamento dei miei bambini fu quello di seguire la stagionalità dei prodotti. Perché i prodotti fuori stagione per crescere hanno bisogno si serre climatizzate, concimi chimici e molto spesso arrivano da molto lontano. Il risultato sono prodotti carenti di nutrienti e gusto, già vecchi una volta arrivati sulle nostre tavole e la cui filiera di approvvigionamento ha immesso moltissima CO2 nell’ambiente rispetto ad un km0. Trovare piccole aziende agricole che rispettano la natura e le api è un vero dono. Vi segnaliamo Terre di Luce che sta creando un’azienda agricola amica delle api, piantando non solo ciò che è buono per noi ma anche per tutti gli insetti impollinatori. 

Come aiutare un’ape morente?

Come salvare le api affaticate che non riescono a riprendere il volo? Un rimedio rapido ed efficace è mischiare un pochino di acqua e zucchero, metterlo su un cucchiaino e avvicinarlo al muso dell’ape. Lasciare anche una piccola ciotola di acqua a disposizione delle api può essere molto utile.

Perché le api muoiono?

Le api muoiono per 3 principali motivi:

come salvare le api avvelenate1) mancanza di cibo a disposizione ( non ci sono abbastanza campi fioriti e alberi a causa della perdita di biodiversità e inquinamento )

2) bruschi cambiamenti di temperatura come eccessivo caldo o freddo uccidono le api e soprattutto i fiori di cui si cibano.

3) avvelenamento da insetticidi usato nelle coltivazioni

4) la varroa un parassita infestante che arriva dall’asia e che uccide velocemente le nostre api europee. (sempre perchè luomo a deciso si importare speci non autoctone di api…)

Se vedete un’ape che gira su se stessa, che si muove senza una direzione precisa e che ha la ligula ( sembra una lingua) estroflessa, è quasi sicuramente stata avvelenata, come ci ha insegnato il nostro apicoltore Feri.

Come salvare le api è una questione più grande delle sole api.

Come abbiamo letto riuscire a salvare le api è un mix di attenzioni che vanno dalla nostra tavola, alla maniera in cui ci spostiamo fino alla scelta da chi acquistare.

 

Speriamo che questa piccola guida e il nostro progetto Teby Bee My World ti abbiano dato qualche spunto per porti la domanda: come salvare le api? Cosa possiamo fare noi per aiutare il nostro bellissimo mondo?

 

Grazie per aver letto questo articolo.

 

Teby … la speranza per un mondo migliore.

logo-teby-zero-waste-def-bianco
Teby

Sono diventata mamma e quando ho scoperto il mondo dei lavabili nel 2011 me ne sono innamorata. Ho provato diverse marche modelli ma non trovando il mio pannolino ho iniziato a cucirli per il mio bimbo, quei primi prototipi si sono trasformati in un brevetto ed è nato il marchio Culla di Teby.
Negli anni la nostra famiglia è cresciuta in tutti i sensi. Abbiamo pensato a nuovi prodotti che potessero accompagnare tutta la famiglia in un mondo più pulito e zero waste, inserendo in produzioni prodotti ecologici per tutte le donne e le nostre case sempre più green.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CATEGORIE

IN EVIDENZA

TAGS

0
    0
    Il tuo carrello
    Il carrello è vuotoTorna allo shop
      Calcola spedizione
      Applica Coupon